VIAGGIARE IN PATAGONIA, ECCO COME

La Patagonia è la terra di distese sconfinate, montagne e ghiacciai ma soprattutto del vento! È praticamente una costante, quindi  tenete conto!

Soprattutto per questo motivo (e per le temperature rigide) è sconsigliata nel periodo invernale – la nostra estate, da non dimenticare che nell’emisfero australe le stagioni sono invertite!

In alta stagione – da gennaio a marzo – è il periodo migliore per godere dei climi miti e delle giornate molto lunghe ma è anche il periodo di maggior affollamento di persone.

Se non volete rischiare di trovare tutto pieno si può sfruttare il periodo immediatamente precedente, da metà novembre a dicembre, le temperature sono in aumento e l’affollamento non eccessivo.

Le città in cui arrivare per iniziare il viaggio sono Santiago del Cile e Buenos Aires, con la differenza che i voli da Roma verso il Cile sono molto più economici. Stesso discorso se avete intenzione di prendere voli interni, prendeteli in Cile.

Le distanze in Patagonia sono enormi ma ci sono a che alcune delle strade più belle del mondo da percorrere in autobus. Il consiglio (soprattutto se non avete molto tempo a disposizione) è di percorrere l’andata in autobus, prevedere di raggiungere una città cilena (Punta Arenas o Puerto Natales) e risalire verso Santiago in aereo o viceversa se volete fare il percorso inverso. In Cile si possono trovare voli interni a meno di 40€.

Le strade che è possibile percorrere sono sostanzialmente due: la Carretera Austral per la Patagonia cilena e la Route 40 per la Patagonia argentina.

28

La Carretera Austral è sicuramente più panoramica e affascinante, si snoda tra le montagne differenza della Rute 40 che è una strada sempre dritta lungo la pampa, il problema è che i trasporto in Cile sono molto meno efficienti che in Argentina e, a meno che non avete molto tempo a disposizione dovrete prenotare gli spostamenti con molto anticipo. Ad esempio per la tratta Osorno – Coyhaique c’è un solo pullman a settimana.

 

Per prenotare i biglietti potete usare questo sito: www.checkmybus.it; oppure www.rome2rio.com, che vi riporta tutte le tempistiche di percorrenza per qualsiasi tratta con le relative compagnie che le percorrono.

 

La situazione è molto diversa nella Patagonia argentina dove ci sono autobus tutti i giorni, anche più volte al giorno. Non ci sono particolari difficoltà a trovare biglietti autobus tranne per le partenze da El Calafate, dove è preferibile acquistare il biglietto almeno uno o due giorni in anticipo.

42

Per le tratte più lunghe assicuratevi che i pullman siano del tipo cama o semi-cama, ovvero con sedili molto larghi e reclinabili (diventano quasi dei letti). Preparatevi inoltre ad attraversare diverse volte la frontiera, le procedure sono comunque abbastanza veloci.

Non è necessario alcun visto  per entrambi i paesi, vi verràfirnito all’arrivo in aereoporto o al passaggio di frontiera.

 Come in ogni paese esiste la possibilità di affittare una macchina, in questo modo avrete molta più libertà di spostamento e potrete ad esempio andare a caccia di geyser in Cile. I prezzi sono anche relativamente bassi (Bariloche è la città con i prezzo più bassi in assoluto). L’enorme difetto che è volete prelevare l’auto in una città e lasciarla in una città diversa, la tassa relativa è esorbitante (si parla anche di 1000€ per la sola tassa), la Patagonia è immensa e quindi questa alternativa diventa poco pratica.

Oltre alle ovvie attrazioni più importanti come il Fitz Roy, il Perito Moreno o il Parco nazionale Torres del Paine, le città nella Patagonia argentina sono molto belle e caratteristiche (in particolare El Chaltèn o El Calafate, punto di partenza per raggiungere il ghiacciaio Perito Moreno), vale quindi  la pena spendere più tempo qui, rispetto alle città cilene, che in realtà non offrono molto. Se per necessità avete bisogno di dover saltare qualcosa si può evitare Usuhaia, non c’è praticamente nulla a parte il fascino di essere nel paese abitato più a sud del mondo-.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...